Il forno a legna per pizzeria, nel segno della tradizione

Pubblicato il 26 Gennaio 2021

Per una pizza d’eccellenza sono tre gli ingredienti fondamentali: le mani professionali, il giusto forno e la materia prima. Il forno o meglio, il forno a legna. Un elemento non di secondo piano. Per diversi motivi.

Perché è fondamentale la cottura della pizza in un forno a legna professionale

La pizza cotta in un forno a legna è decisamente più buona perché il forno è costruito in pietra refrattaria che resiste ad altissime temperature e distribuisce il calore in modo uniforme e costante.

Proprio grazie a queste elevate temperature, il processo di cottura è breve e permette di ottenere il giusto mix tra croccantezza dell’esterno e morbidezza dell’interno.

Un altro elemento fondamentale è la presenza della pietra refrattaria nel forno. La pietra assorbe il calore del forno e lo ridistribuisce senza assorbire altre componenti.

Ceky propone cinque tipologie di forni a legna professionali. Eccoli qui di seguito:

Forno per pizza Rotondo

Il design circolare della struttura permette di calibrare perfettamente l’angolazione della bocca del forno senza sacrificare spazio prezioso.

Forno pentagonale

Il forno pentagonale per pizza è stato pensato per un incastro perfetto qualora il forno debba essere posizionato in un angolo con bocca orientata a 45 gradi.

Granvolta

Il forno Granvolta invece è ispirato alla tradizione napoletana. La finitura è a cupola e l’uscita dei fumi si trova al centro del corpo del forno. Anche in questo caso il design circolare permette di calibrare l’orientamento della bocca del forno.

Sfera

Il forno è sfera è un’opera di artigianato dal design esterno a cupola. La calotta sterna è realizzata in materiali refrattari e isolati.

Il forno per pizza Rotante

Grazie alla rotazione permette all’operatore di caricare frontalmente le pizze semplificando notevolmente il lavoro.