Forno pizza rotante: una grande risorsa in pizzeria

Pubblicato il 14 Febbraio 2023

I ritmi in pizzeria sono spesso frenetici e i pizzaioli si ritrovano abitualmente a fare corse per infornare e sfornare pizze e mantenere alta la produttività del locale.

Questo comporta, oltre a un grande stress per il pizzaiolo, una cottura non sempre ottimale dell’impasto oppure la riduzione dei ritmi di produzione: tutti elementi che in modi differenti incidono negativamente sull’attività.

Per contrastare queste problematiche entra in gioco il forno per pizza rotante, elogiato da molti per le sue ottime performance che migliorano la fluidità dei processi in pizzeria.

 

Cosa è il forno per pizza rotante? Come funziona?

Come dice il termine, il forno per pizza rotante o girevole, è un forno che ruota.

Presente in diverse tipologie di combustione e svariate dimensioni, ciò che lo contraddistingue dai forni fissi è la sua mobilità.

Un tratto banale che ha però del rivoluzionario.

Il forno rotante per pizza è costituito da un piano leggermente rialzato rispetto alla base in grado di ruotare in accordo alle indicazioni impostate dal pizzaiolo rispetto velocità e senso di rotazione.

Così facendo il pizzaiolo ha la capacità di mantenere il controllo della cottura, ma al tempo stesso può giovare dei vantaggi del forno rotante.

 

Tanti vantaggi in una sola soluzione: forno per pizza rotante come chiave di svolta

Spesso celebrato da molti, il forno per pizza rotante porta in sé grandi vantaggi dati dalla semplice rotazione del piano.

Il grande successo di questo forno potremmo dire che è meritato.

Cottura omogenea

Come primo beneficio possiamo identificare la sua capacità nel garantire una cottura uniforme per tutte le pizze infornate.

Potendo aumentare o rallentare la velocità di rotazione del piano si può determinare la cottura degli impasti definendo la quantità e i tempi di esposizione al calore da parte delle pizze.

Ruotando, le pizze presenti nel forno saranno soggette alle medesime condizioni di calore e risulteranno tutte con la stessa cottura.

Non ci saranno più dunque sostanziali differenze di cottura come accadeva con i forni fissi in cui era più difficile garantire uguali condizioni di cottura a tutte le pizze.

Bye bye a pizze secche esposte a troppo calore o impasti umidi poco cotti: con il forno rotante sarà più semplice sfornare impasti sempre fragranti.

Meno lavoro manuale

Come semplice da intuire, il forno rotante muove le pizze all’interno del forno sostituendosi al lavoro manuale del pizzaiolo.

Con il forno fisso è costantemente richiesto il lavoro da parte di un pizzaiolo che deve attentamente controllare che ogni pizza sia cotta a puntino.

Automatizzando il processo invece ne deriva un risparmio delle risorse, che posso essere ridotte o impiegate in altro modo, e un miglioramento della qualità del lavoro.

Inoltre, con un forno rotante il lavoro di carico e scarico delle pizze può essere svolto con una pala dal manico più corto: più agevole da manovrare e più leggera da sostenere.

Come in altri settori anche in pizzeria l’automazione risulta essere una risorsa preziosa.

Più produttività, maggiori risultati

Generalmente il forno rotante è in grado di sfornare una maggiore quantità di pizze rispetto al forno statico.

Ciò avviene perché questa nuova tipologia di forno è capace di ottimizzare la gestione di grandi quantità di impasti grazie ai suoi processi continui ed uniformi.

Oltre al calo della difficoltà per ottenere una cottura ottimale, con un forno rotante per pizze vengono ridotti i tempi di attesa.

Le pizze vengono sfornate in modo costante senza periodi di fermo.

Ovviamente un grande vantaggio in termini di produttività.