Forno pizza a gas professionale: gestione ottimale della temperatura

Pubblicato il 26 Aprile 2023

Quando si parla di cottura della pizza ci si espone a differenti pareri riguardo alle diverse tipologie di forno.

Ogni tipo di forno ha le proprie peculiarità.

In questo articolo approfondiremo nello specifico il forno a gas, andando a scoprire uno dei suoi importanti vantaggi, ovvero la sua efficienza nella gestione della temperatura.

La temperatura è il fattore più importante nel determinare una cottura di successo e disporre di strumenti come il forno per pizza a gas professionale, che ne ottimizzano e ne semplificano la gestione, è certamente un aiuto importante.

Semplicità di accensione: raggiungere facilmente la temperatura necessaria

Con il forno per pizza a gas l’accensione è un processo semplice che non richiede il lavoro e l’attenzione di un addetto.

L’avviamento avviene infatti in modo automatico e autonomo.

All’interno del forno a gas è presente, infatti, il bruciatore a gas, un dispositivo che attraverso la combustione del gas genera una fiamma.

Questa tipologia di forno dispone poi di un altro elemento fondamentale: il pannello di comando elettronico.

Si tratta di un dispositivo dotato di termostato in grado di regolare la fiamma in base alla temperatura impostata.

La combinazione di questi due elementi garantisce l’autonomia nell’accensione: il pizzaiolo deve solo impostare la temperatura che desidera attraverso il pannello di comando e lasciare il tempo necessario al forno per riscaldarsi.

Non servirà la presenza di una figura che segue questa attività né ci saranno difficoltà a tenere viva la fiamma.

In poco tempo il forno raggiungerà la temperatura stabilita e sarà pronto per sfornare pizze.

Temperatura costante grazie al forno per pizza a gas professionale

Nel forno a gas la temperatura è sempre costante.

Questo è possibile perché, una volta conclusa la fase di accensione del forno in cui la fiamma viene portata ad alta intensità, questa viene abbassata ma mantenuta sempre viva per garantire una temperatura stabile.

Il mantenimento della stessa temperatura, senza che vi siano abbassamenti di calore, produce una cottura perfetta.

Questo invece non sempre accadeva con i forni a legna in cui poteva succedere che la fiamma si indebolisse o addirittura si spegnesse causando una diminuzione di calore all’interno del forno.

Temperature elevate a costi contenuti

Che un forno a gas non possa raggiungere le elevate temperature del forno a legna non è veritiero.

Al giorno d’oggi con un forno per pizza a gas professionale è possibile arrivare a temperature di circa 400/500 C°.

Questo intenso calore rende eccellente la cottura della pizza perché consente di ottenere un impasto fragrante e una crosta croccante.

L’effetto sorpresa di questi forni riguarda il consumo di combustibile: si pensa spesso che la necessità di elevate temperature determini un elevato consumo di gas.

In realtà nei moderni forni a gas professionali il consumo di metano è limitato e di conseguenza i costi risultano contenuti.

Forno a gas: la soluzione da considerare

Riassumendo il forno per pizze a gas

  • è semplice da accendere
  • è ottimo per garantire una temperatura continua e constante in ogni suo punto
  • presenta un costo d’esercizio contenuto

Grazie a tali caratteristiche questa tipologia di forno risulta una valida soluzione che assicura risultati di alta qualità al locale.