Forni a gas professionali: diciamo stop alla fuliggine!

Pubblicato il 11 Settembre 2019

Non se ne scappa. Il rapporto qualità-prezzo va sempre preso in considerazione quanto vengono effettuati acquisti e per un esercente di ristoranti o pizzerie i forni a gas professionali figurano tra le soluzioni più indicate. Soprattutto nei costi di mantenimento fa valere tutta la convenienza, in quanto raggiunge temperature elevate agevolmente, mentre la spesa stanziata periodicamente è inferiore di prodotti concorrenti. Ceky, nota realtà operante nel campo, consente di gridare “stop” alla fuliggine, alla legna e a tutti i problemi ivi associati. I bruciatori realizzati dal marchio sono testati e in linea con le disposizioni legislative attualmente in vigore. Inoltre, hanno compatibilità con i forni a gas professionali di ogni genere, siano essi in metano oppure alimentati con il GPL.

 

La compagnia, oltre che i classici forni a legna, realizzare pure i bruciatori a gas, con diversi benefici nella resa finale, soprattutto in termini di consumi, infatti, ogni ora consuma in media 1.5 metri cubi di metano (equivalenti a 1 euro circa) e non impone un continuo approvvigionamento di legna. Dunque, le spese di gestione toccano livelli minimi, e non solo poiché i forni a gas professionali non richiedono particolari competenze nel loro impiego. I controlli meccanici o elettronici integrati supportano il cuoco in maniera straordinari. Tra i pro più interessanti spicca la possibilità di regolare manualmente tale temperatura, semplicemente impostando il livello di fiamma di cui si necessita o automaticamente mediante il termostato. Per la seconda opzione un sensore specifico misura la temperatura interna e (solo nei modelli elettronici) la regola, qualora insorga la necessità.