forno a gas per pizzeria

Bruciatore a gas per forno pizza: funzionamento e vantaggi del forno a gas

Pubblicato il 20 Marzo 2023

A fianco del tradizionale forno a legna troviamo la nuova alternativa che garantisce un altrettanto buon risultato: il forno a gas.

I più tradizionalisti non apprezzano particolarmente questa tipologia di forno preferendo la classica cottura a legna.

In realtà il forno a gas viene impiegato in diverse pizzerie per le sue alte performance.

In certi casi risulta addirittura essere più vantaggioso del forno a legna.

Scopriamo allora il funzionamento e i vantaggi della cottura con bruciatore a gas per forno pizza.

Come funziona il forno a gas? 

Alla base di una cottura di eccellenza di una pizza vi è una fonte di calore in grado di raggiungere elevate temperature.

La temperatura in un forno dovrebbe aggirarsi tra i 400 e 500°C.

Per ottenere questo calore si può utilizzare la legna, per quanto riguarda il forno a legna, o il bruciatore a gas per forno, in riferimento al forno a gas per pizzeria.

Un forno a gas raggiunge infatti tranquillamente le stesse temperature di uno alimentato a legna.

Il bruciatore a gas per forno per pizze è un dispositivo presente all’interno del forno che brucia gas per generare una fiamma in grado di portare il forno alle temperature stabilite.

Per la necessità di raggiungere questi alti livelli di calore, il bruciatore è costituito da diverse rampe di tubi per fornire maggiori quantità di gas dare vita a una fiamma più potente.

Accensione e consumo di un forno con il bruciatore

Il tempo impiegato per riscaldare il forno dotato di bruciatore a gas si aggira attorno ai 15/20 minuti.

L’accensione di un impianto dotato di questa tipologia di alimentazione è a portata di clic: basta infatti premere il pulsante di accensione e il forno inizierà a riscaldarsi autonomamente per raggiungere la temperatura selezionata.

Non serve dunque un’attenzione e un lavoro costante come avviene nel caso del forno a legna dove è richiesto l’impegno di una risorsa per compiere quest’attività.

Una volta poi raggiunta la temperatura impostata, il bruciatore continuerà a funzionare ma a una potenza minore, così da garantire il mantenimento del calore e risparmiare sui consumi.

Vantaggi del bruciatore a gas per forno rispetto alla legna

Se guardiamo al di là della tradizione, un forno a gas è molto simile a un forno tradizionale in termini di resa.

E i risultati parlano chiaro: una pizza cotta in forno a gas gode di altrettanta bontà di una cotta in forno a legna.

Questo perché a impattare molto sono le temperature di cottura che risultano simili tra le due tipologie di forno.

Scegliere però come alimentazione il bruciatore a gas al posto della legna può avere alcuni benefici.

Primo fra tutti la riduzione di cenere e fuliggine, che si traduce in maggiore semplicità e rapidità nel pulire il forno ma anche in migliore qualità dell’aria all’interno del locale.

Questo comporta inoltre l’abbattimento dei costi di manutenzione: basta un livello minimo di manutenzione della canna fumaria.

Infine, come già anticipato per il forno a gas non è richiesto un continuo lavoro di alimentazione della fiamma, che può essere invece accesa e regolata in modo semplice da un pannello elettrico.

Per chi invece non sa scegliere tra il fascino della legna e la praticità del bruciatore a gas esistono soluzioni ibride che consentono di cuocere sia a gas che a legna, a seconda delle preferenze e delle necessità.